×

Infortunio sul lavoro

COS'È

L’INAIL è l’Ente che tutela il lavoratore in caso di infortunio sul lavoro avvenuto per causa violenta dal quale derivi la morte o l’inabilità (permanente assoluta, parziale o temporanea) che comporti l’astensione dal lavoro per più di tre giorni.

Il lavoratore, in sostituzione della retribuzione, dal 4° giorno di infortunio percepisce l’indennità temporanea fino alla guarigione clinica.

Questa indennità viene corrisposta al lavoratore previa presentazione di certificazione medica che attesti l’inabilità temporanea assoluta a svolgere l’attività lavorativa, anche a seguito di ricaduta, ossia quando dopo la guarigione il lavoratore “ricade” nello stato di inabilità assoluta al lavoro.

Per ulteriori informazioni, contatta la nostra sede più vicina.

0

CHI NE HA DIRITTO

Il lavoratore che subisce un infortunio che gli causa un danno permanente (danno biologico) può aver diritto a rendite o indennità in base alla % di menomazione riconosciuta dall’INAIL.

In particolar modo, si ha diritto a:

  • Un indennizzo in capitale (una-tantum) per danni biologici, pari o superiori al 6% e inferiori al 16%.
  • Un indennizzo in rendita per danni biologici pari o superiori al 16%.

 


Infortunio in itinere

L’infortunio in itinere è un infortunio che avviene:

  • Durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro.
  • Durante il normale percorso che collega due luoghi di lavoro se il lavoratore ha più rapporti di lavoro.
  • Durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di lavoro a quello di consumazione dei pasti, nel caso in cui non sia presente la mensa aziendale.

Sono escluse dalla tutela contro gli infortuni le interruzioni o le deviazioni dal percorso non necessarie, ossia quelle non dovute a cause di forza maggiore, per esigenze essenziali ed improrogabili o di adempimento di obblighi penalmente rilevanti.

E’ coperto anche l’uso del mezzo privato purché necessario rispetto all’uso dei mezzi pubblici.


Infortunio non denunciato

Qualora l’infortunio non venga tempestivamente denunciato, il lavoratore deve presentare denuncia di infortunio all’INAIL, allegando il certificato medico e prove testimoniali.

Se la ditta dovesse risultare irreperibile solamente un accertamento ispettivo da parte dell’INAIL può determinare il riconoscimento dell’infortunio stesso.

 

 

 

 


Assegno funerario

L’assegno funerario è una prestazione una tantum erogata dall’INAIL per contribuire alle spese sostenute in occasione del decesso del lavoratore a seguito di un infortunio sul lavoro o di una malattia professionale.

L’importo dell’assegno funerario per l’anno 2022 è pari a € 10.542,45.

Documenti necessari per avviare la pratica

  • Carta d'identità e codice fiscale del richiedente

  • Busta paga recente

  • Documentazione sanitaria

  • Verbale del pronto soccorso

  • IBAN del richiedente


Scarica l'elenco dei documenti

Pacchetto Consulenza L.104

Prevede una consulenza completa riguardo ai permessi mensili, ai congedi straordinari, alla malattia, alle agevolazioni fiscali, all'invio telematico delle richieste di autorizzazione ai permessi e a tutto ciò che può aiutare il lavoratore e i suoi familiari a vivere più sereni e a conciliare la vita lavorativa con quella privata.

68

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Consulenza specialistica Appuntamento Invio pratiche

Consulenza Previdenziale Semplice

Rivolgiti a noi per il rilascio e il controllo dell'estratto contributivo, per l'autorizzazione ai versamenti volontari, per la rettifica della tua posizione assicurativa, per l'accredito dei contributi figurativi, per le maggiorazioni contributive e per l'ECOCERT. Un operatore esperto ti aiuterà a prendere la decisione migliore.

24

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Per le tue esigenze

Appuntamento

Invio pratiche

Consulenza Previdenziale Complessa

Rivolgiti a noi per la domanda di riscatto, ricongiunzione, per la valorizzazione dei contributi da lavoro estero, per le dimissioni volontarie. Spesso le carriere lavorative prevedono il versamento dei contributi in due o più casse diverse e prendere la decisione migliore spesso significa un calcolo di pensione più vantaggioso.

75

Costo per i non iscritti CGIL

0

Costo per gli iscritti CGIL

Appuntamento Invio pratiche Per ogni esigenza

Forse può interessarti anche